L'Asiago sbanca Collalbo e vola al 4 posto

 L'Asiago sbanca Collalbo e vola al 4 posto
03.03.2019

L’Asiago vince per 5:4 a Collalbo e stacca di tre punti i padroni di casa che ora devono inseguire i giallorossi per l’accesso diretto ai quarti di finale. Terza sconfitta consecutiva dei Rittner Buam che scivolano al 5° posto. Il fondamentale quarto posto è ora nelle mani degli stellati con due partite da giocare al pari del Renon. Con la roboante vittoria del Salisburgo contro lo Zell am See, ed il risultato scaturito dalla Ritten Arena, i Red Bull Hockey Juniors sono la terza squadra a qualificarsi direttamente per i quarti di finale dopo Val Pusteria e Lubiana. Intanto si sono definite tutte le formazioni che saranno eliminate al 9 marzo, ultima giornata di stagione regolare. Lo Zell Am See si aggiunge ad EC Bregenzerwald, Klagenfurt-II, Hockey Milano Rossoblu e Fassa Falcons. Di rimando il Kitzbuhel è l’ultima qualificata ai pre-playoff. Nei risultati di serata spicca la vittoria del Milano a Vipiteno per 3:2: Broncos che si complicano la vita ed ora hanno un solo punto di vantaggio nei confronti dello Jesenice che cercherà nelle ultime due giornate di superare gli altoatesini per il vantaggio della pista nei pre-playoff. Nel più probabile incrocio pre-playoff il Feldkirch supera ai rigori il Cortina per 3:2 all’Olimpico. Ora gli ultimi due turni della stagione regolare, in programma giovedì e sabato, con gli ultimi verdetti finali.

Foto di David S. Wassagruba

 

Sab, 02.03.2019: EC `Die Adler` Stadtwerke Kitzbühel vs. HC Val Pusteria Lupi 3:4 OT (1:0, 1:3, 1:0, 0:1)
Arbitri: HOLZER, MOSCHEN, Bedana, Cristeli. Spectators: 923

Dopo aver guadagnato un punto nella sconfitta al tempo supplementare per 3:4 contro il leader dell’HC Val Pusteria Lupi, l’ EC “Die Adler” Stadtwerke Kitzbühel si è assicurato il 12° posto in classifica e parteciperà ai pre-playoff. Anche i tirolesi hanno beneficiato della dura sconfitta di Zell am See contro i Red Bull Juniors. Thomas Mader ha aperto le marcature contro il Val Pusteria a metà del primo periodo ed al secondo powerplay disponibile. Ma la squadra di casa non riesce ad andare oltre il minimo vantaggio nonostante altre tre superiorità a favore. Poi nella ripresa il Val Pusteria ha trovato la doppietta di Gianluca March che ha ribaltato il punteggio in due minuti esatti. La formazione austriaca ha pareggiato con Patrick Bolterle tre minuti più tardi. Ma ancora la capolista a fare la gara e trovando il parziale di 3:2 con Felix Brunner. Nel terzo periodo però, la formazione tirolese trova il nuovo pareggio con Manuel Roselechner. Poi si procede all’overtime dove decisiva è la penalità inflitta a Mario Ebner. In powerplay i Lupi non si lasciano sfuggire l’occasione di chiudere la partita con il top scorer Gander per il 4:3 finale con cui i gialloneri continuano la loro marcia in testa alla classifica.

Goals KEC: Mader (11.PP1/Lenes-Rosenlechner), Bolterle (32./Lenes), Rosenlechner (48./Hochfilzer)

Goals PUS: March (28./Virtala-Elliscasis, 30./Gander-Andergassen), Brunner (36./Corbett-Althuber), Gander (63.PP1/Hofer)

Sab, 02.03.2019: HC Fassa Falcons vs. HDD SIJ Acroni Jesenice 0:10 (0:5; 0:1; 0:4)
Referees: GIACOMOZZI, METZINGER, Giacomozzi, Miklic

Il Fassa si presenta in formazione ampiamente rimaneggiata con le assenze di Schiavone, Lauton, Thum, Oberruach, Graf, Gran e Costantin. Jesenice parte subito a razzo e tramortisce la difesa ladina. Nei primi 10 minuti di gioco la formazione balcanica vuole già chiudere l’incontro e ci riesce con le marcature di Sersen, Jaka Sodja, Pance e Basic. Poi il team ladino incappa in due penalità che permettono agli ospiti di fare il 5:0 in powerplay con Miha Brus. Poi la sfuriata dei Red Steelers si calma e nel secondo tempo c’è una sola rete di Cimzar. Ma è negli ultimi otto minuti che Jesenice rimette il turbo e va in doppia cifra: decisiva, per raggiungere così tanti goal, la tripletta di Svetina ed ancora un goal di Pance. Jesenice vince con un rotondo 10:0 e si porta ad un solo punto da Vipiteno che ora dovrà guardarsi le spalle dal ritorno degli sloveni nelle ultime due giornate di gioco. In palio il vantaggio pista nei pre-playoff.

Goals JES: 0:1 Gasper Sersen (02:27/Gagnon-Sodja); 0:2 Jaka Sodja (03:15/Cimzar-Urukalo); 0:3 Eric Pance (07:56/Cimzar-Basic); 0:4 Luka Basic (10:05/Cimzar-Stojan); 0:5 Miha Brus (15:46/PP1/Rodman-Pem); 0:6 Tadej Cimzar (24:23/Pem-Basic); 0:7 Erik Svetina (52:33/Kalan-Stojan); 0:8 Erik Svetina (56:20/Sersen-Stojan); 0:9 Eric Pance (58:48/PP1/Basic-Tavzelj); 0:10 Erik Svetina (59:22/Sersen-Pesjak);

 

Sat, 02.03.2019: S.G. Cortina Hafro vs. VEU Feldkirch 2:3 SO (1:1; 1:0; 0:1; 0:0; 0:1)
Referees: LEGA, PINIE, TERRAGNI, VIGNOLO

Il Cortina non può schierare alcuni giocatori: Moser, Alessandro Zanatta, Federico Lacedelli e Stumpf. L’Inizio del match è immediatamente a favore della squadra di casa che realizza dopo appena 16 secondi con la rete di Mathieu Ayotte. Dopo il vantaggio il Cortina mette pressione a Caffi ma il risultato non cambia. Anzi da metà tempo in poi il Feldkirch pareggia con Mairitsch. Nel secondo tempo la squadra di casa si riporta avanti con Devin Di Diomete su rebound ed ancora cerca di avanzare nel risultato ma gli austriaci non subiscono altre reti in un match molto gradevole e divertente. Nel terzo tempo il protagonista è sempre Mairitsch che segna il pareggio dopo 45 minuti di gioco. Il finale del terzo periodo vede un Cortina all’attacco che non sfrutta alcune ghiotte occasioni. Si va all’overtime dove non ci sono altre reti. Dopo una lunga serie di rigori, il Feldkirch segna quello decisivo con il bomber Robin Soudek. Questo match non cambia molto la posizione delle due squadre: il Feldkirch è sempre in settima posizione ed il Cortina in decima. Probabile l’incrocio pre-playoff tra queste due squadre al termine della stagione regolare.

Goals COR: 1:0 Mathieu Ayotte (00:16/Sanna-R.Lacedelli); 2:1 Devin Di Diomete (27:31/Adami-Alverà);

Goals VEU: 1:1 Martin Mairitsch (16:37/Riener-Grasbock); 2:2 Martin Mairitsch (45:51/Gehringer-Alverà); 2:3 Robin Soudek (65:00/SO);

 

Sab, 02.03.2019: Rittner Buam vs. Migross Supermercati Asiago Hockey 4:5 (0:2; 3.2; 1:1)
Arbitri: MORI, STRASSER, De Zordo, Piras, Pichler

Importantissima vittoria dell’Asiago che vince in trasferta a Collalbo per 5:4 e supera i padroni di casa in classifica. Ora la formazione giallorossa ha tre punti di vantaggio proprio sul Renon e soprattutto si ritrova al quarto ed ultimo posto valido per la qualificazione diretta ai quarti di finale. Ora le ultime due gare confermeranno se l’Asiago riuscirà a raggiungere il traguardo diretto dei quarti. In casa Renon assenti Frei e Fink mentre Lutz torna a giocare. Pesanti assenza per gli ospiti: Phil Pietroniro, Marchetti, Naclerio e Bina. La partita non delude le attese. I giallorossi partono forte ed in cinque minuti si portano sul doppio vantaggio. Prima Benetti converte in goal un passaggio di Gellert da dietro porta. Poi al primo powerplay disponibile, Tessari è abile a superare con furbizia Tragust dopo un passaggio di Rosa. Il secondo periodo è a dir poco pirotecnico. Julian Kostner parte da centro pista e dopo un contropiede solitario supera Cloutier. Da questo momento in poi ci sarà un lungo botta e risposta tra le due squadre ma che premierà la maggiore concretezza dei veneti. Bardaro ristabilisce le distanze con un rebound ben appostato davanti a Tragust. Una bordata dalla blu di Brighenti è deviata da Tudin ma l’Asiago si riporta avanti con un tiro preciso ed angolato in corsa di Dal Sasso. Il Renon, però, si rimette in marcia a 19 secondi dalla fine del periodo centrale con Thomas Spinell. Nel terzo periodo c’è lo spettacolare goal di Miglioranzi che da posizione defilata fa secco Tragust. Ma il finale è incandescente. Markus Spinell rimette il Renon in partita ma poi manca il colpo del pareggio nonostante che ogni azione dei padroni di casa crei pericoli e scompiglio. L’Asiago vince per 5:4 la sua quinta partita consecutiva. Per il Renon è la quinta sconfitta nelle ultime sette gare.

Goals RIT: 1:2 Julian Kostner (21:54/Vigl-Lutz); 2:3 Daniel Tudin (25:56/Brighenti-M.Spinell); 3:4 Thomas Spinell (39:41/Tudin-Sislannikovs); 4:5 Markus Spinell (55:29/Luza-Tudin);

Goals ASH: 0:1 Federico Benetti (03:17/M.Tessari-Casetti); 0:2 Matteo Tessari (05:28/PP1/Rosa-Gellert); 1:3 Anthony Bardaro (24:27/Rosa-Casetti); 2:4 Davide Dal Sasso (36:06/Olivero-Foltin); 3:5 Enrico Miglioranzi (43:29);

 

Sab, 02.03.2019 Wipptal Broncos Weihenstephan vs. Hockey Milano Rossoblu 2:3 (1:0; 1:3; 0:0)
Arbitri: BENVEGNU, FAJDIGA, Snoj, Wiest

Il Vipiteno si presenta a questo quarto match stagionale contro l’Hockey Milano Rossoblu senza la presenza di Kruselburger, Mantinger, Erlacher, Messner e lo squalificato McNally. L’inizio della gara è sicuramente a favore dei Broncos che controllano la partita. Il primo powerplay della partita è già decisivo: Paolo Bustreo realizza la prima rete della serata per il Vipiteno. Ma il Milano gioca la sua partita con molta intensità ed il Vipiteno chiude il primo tempo con il minimo vantaggio. Nella ripresa la partita cambia volto. Il protagonista è il russo Andrei Ivanov che realizza le prime due reti stagionali in soli 16 secondi con due rimbalzi molto fortunati. I rossoblu avanzano nel risultato e si portano sul 3:1 con Tommaso Terzago poco prima di metà gara. Nel finale del periodo centrale i Broncos riprendono il filo del discorso per il secondo goal della serata con Tobias Kolfer. Nel terzo tempo ci si aspetta il ritorno del Vipiteno ma il Milano gioca a testa alta e chiude ogni spazio davanti a Valle da Rin. Non basta l’uscita di Vallini dalla porta per l’extra attacker. Il Milano vince 3:2 per la seconda vittoria consecutiva, la seconda stagionale contro il Vipiteno, e la prima in trasferta dal 3 gennaio. I Broncos si complicano il finale di stagione. Jesenice, invece, si porta ad un solo punto dai Broncos: sia altoatesini che sloveni hanno due partite da giocare prima del 9 marzo. In palio il vantaggio della pista nei prossimi pre-playoff al meglio delle tre gare nel più che probabile incrocio tra queste due squadre.

Goals WSV: 1:0 Paolo Bustreo (08:18/PP1/Felicetti-Oberdorfer); 2:3 Tobias Kofler (35:26/D.Gschnitzer-Maffia);

Goals MIL: 1:1 Andrei Ivanov (25:25/Terzago-Caletti); 1:2 Andrei Ivanov (25:41/Terzago-Schina); 1:3 Tommaso Terzago (29:20/Ilic-Petrov);

 

Sab, 02.03.2019: Red Bull Hockey Juniors vs. EK “Die Zeller” Eisbären 11:1 (2:0, 5:0, 4:1)
Arbitri: BULOVEC, LOICHT, Bedynek, Markizeti. Spectators: 275

Goals RBJ: Varejcka (11./Witting-Stapelfeldt, 31./Witting-Nordberg), Schütz (20.PP1/Huber-Predan), Nordberg (25./Witting-Schmitz, 42./Witting-Stapelfeldt), Predan (27.PP1/Feldner), Pilloni (30./Frandl-Schreier), Meisaari (34./Nordberg), Zitz (47.PP1/Pilloni-Frandl), Evertsson (53.PP1/Varejcka-Witting, 59.PP1/Nordberg-Varejcka)

Goal EKZ: Korecky (50.PP1/LeBlanc-Nageler)

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Ebel Play Off 2018/2019
  Ebel Pick-Round 2018/19
  Campionato Ebel  Qualification Round 2018/19
 
Ultimi articoli
AHL : Domani sera ... - 19.03.2019
Mercoledì proseguono i quarti di finale playoff della AHL, al meglio ...
Il Renon non puo ... - 19.03.2019
Mercoledì sera i campioni d’Italia del Renon tornano sul ghiaccio per ...
Ebel: 3 incontri in ... - 04.03.2019
I playoffs sono ormai alle porte. Prima, però, l’HCB Alto Adige ...
Il Salisburgo vince ... - 03.03.2019
Seconda sconfitta consecutiva per l’HCB Alto Adige Alperia, che al ...
Newsletter