Italia senior: tutto pronto per l'incontro con gli Usa

02.05.2017

 

In serata, a Bressanone, si è definito il roster ufficiale per l’amichevole contro gli Stati Uniti ed i 25 giocatori che partiranno alla volta dei Mondiali di Colonia.

L’Italia sarà di scena a Milano con la seguente formazione.

 

 

Andreas Bernard/Frederic Cloutier; Luca Zanatta – Thomas Larkin; Armin Helfer- Armin Hofer; Stefano Marchetti – Alexander Egger; Enrico Miglioranzi – Daniel Glira; Luca Frigo – Anton Bernard – Marco Insam; Diego Kostner – Alex Lambacher – Giulio Scandella; Simon Kostner – Raphael Andergassen – Giovanni Morini; Tommaso Traversa/Daniel Frank – Tommaso Goi - Markus Gander; Allenatore: Stefan Mair;

Il roster dell’Italia per i Mondiali sarà il seguente:

 

Portieri

Andreas Bernard (1990/Assat Pori - Liiga - Finlandia) (Sc Auer/Ora)

Frederic Cloutier (1981/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)

Gianluca Vallini (1993/HC Gherdeina - Alps Hockey League) (Ev Bozen'84)

 

Difensori

Thomas Larkin (1990/HK Medvescak Zagrabia - KHL - Croazia/Adler Mannheim - DEL - Germania) 

Luca Zanatta (1991/Red Ice Martigny – NLB – Svizzera) (SG Cortina) 

Armin Helfer (1980/HC Val Pusteria - Alps Hockey League)

Daniel Glira (1994/HC Bolzano 2000 – Ebel) (HC Pustertal Junior)

Armin Hofer (1987/HC Val Pusteria – Alps Hockey League)

Stefano Marchetti (1986/Asiago Hockey 1935 – Alps Hockey League)

Enrico Miglioranzi (1991/Asiago Hockey 1935 - Alps Hockey League)

Alexander Egger (1979/ HC Bolzano 2000 – Ebel)

 

Attaccanti

Anton Bernard (1989/HC Bolzano 2000 - Ebel)

Marco Insam (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)

Luca Frigo (1993/HC Bolzano 2000 - Ebel)

Giovanni Morini (1995/HC Lugano - NLA - Svizzera) (SG Cortina)

Markus Gander (1989/HC Bolzano 2000 – Ebel)

Raphael Andergassen (1993/HC Val Pusteria – Alps Hockey League) (SV Kaltern/Caldaro)

Daniel Frank (1994/HC Bolzano 2000 – Ebel)

Alex Lambacher (1996/EC Kassel Huskies - DEL2 - Hannover Indians - Oberliga Nord) (HC Gherdeina)

Diego Kostner (1992/HC Ambrì Piotta – NLA – Svizzera) (HC Gherdeina)

Simon Kostner (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League)

Tommaso Traversa (1990/Rittner Buam – Alps Hockey League) (Real Torino HC)

Tommaso Goi (1990/HC Biasca Ticino Rockets – NLB - Svizzera)

Giulio Scandella (1983/Asiago Hockey - Alps Hockey League)

Michele Marchetti (1994/HC Bolzano 2000) (SHC Fassa) 

 

Si segnala che Ruben Rampazzo (scelta tecnica) ed Alex Trivellato (motivi di salute) rimangono come riserve a casa.

 

È tutto pronto allo Stadio del Ghiaccio Agorà di Milano per quello che rappresenta senza dubbio uno degli eventi più importanti nella storia recente della Nazionale italiana. Martedì 2 maggio, alle 20.00, l’Italia sfiderà gli Stati Uniti (Diretta TV Rai Sport), una delle grandissime potenze mondiali di questo sport, 4° nel ranking mondiale IIHF, in un’amichevole di notevole appeal. Dopo i quattro test disputati contro Austria (2 volte), Kazakistan e Slovenia, quella lombardo sarà l’ultima gara amichevole dell’Italia prima della successiva partenza per Colonia, dove il 6 maggio avverrà l’esordio iridato contro la Slovacchia in occasione dell'81esima edizione di Top Division IIHF dei Mondiali di hockey ghiaccio. Per l'Italia sarà la 26esima volta presenza nella cosiddetta "Top Division".

Quella di martedì 2 maggio sarà la prima amichevole tra Italia e Stati Uniti a livello di Nazionali maggiori, visto che gli 11 precedenti, partendo dal 1936, sono tutti distribuiti tra Olimpiadi (4) e Mondiali (7) con un bilancio che parla anche di 3 vittorie per la Nazionale azzurra. L’ultimo scontro diretto si giocò ai Mondiali del 2010, disputati proprio in Germania, e fu vinto dagli U.S.A. dopo una dura lotta ai rigori, terminata sul risultato di 3 a 2 per i nordamericani. Un’amichevole di grande prestigio contro una Nazione cardine del movimento hockeistico mondiale che vanta oltre 540.000 giocatori tesserati ad Usa Hockey di cui oltre 300.000 Under e che ha conquistato due bronzi nelle ultime quattro edizioni dei Mondiali.

Un’Italia giunta al culmine della sua lunga fase di preparazione verso i Mondiali per un grande impegno sportivo ed atletico sia dentro che fuori dal ghiaccio. Le quattro amichevoli di preparazione, sin qui disputate dall’Italia, nonostante le sconfitte hanno mostrato una squadra azzurra molto disciplinata e concentrata. Verosimilmente le chiavi della salvezza passeranno anche dalla difesa e dalle parate di Andreas Bernard. Un Mondiale dove la giovane e combattiva Italia incrocerà le stecche non solo contro gli statunitensi, nella replica della gara dell’Agorà, ma anche contro Nazioni al top come Russia e Svezia, oltre che con team di talento come la Slovacchia e la Germania e poi avversari come Lettonia e Danimarca.

“La sfida contro gli Stati Uniti ci farà capire al meglio cosa ci aspetta a Colonia. Giocare contro una squadra tra le più forti al mondo è un test molto utile.” Queste le parole di coach Mair in previsione del match. 

Gli Stati Uniti sotto la “Madonnina”: come slogan sembrerebbe quello di una grande prima alla “Scala”. Invece la comparsa della Nazionale Usa a Milano risale addirittura al 1934 quando si giocò in via Piranesi l’ottava edizione dei Mondiali. La Nazionale Usa arrivò al secondo posto perdendo la finale contro il Canada. Poi gli Usa sono stati anche di scena nel capoluogo lombardo anche nel 1994 al Forum in occasione dell’edizione cinquantotto dei Mondiali (Milano/Bolzano/Alba di Canazei) con il quarto posto finale.

A capitan Anton Bernard dunque il compito di guidare i compagni in questa amichevole, che vedrà gli U.S.A. poter contare su qualcosa come 19 giocatori militanti nell’NHL e 4 elementi delle formazioni di College, decisi sicuramente a far vedere tutto il loro valore all’allenatore Jeff Blashill.

Un'altra figura di spicco che accomuna questa amichevole sarà anche la presenza fisica di Lou Vairo, consulente del progetto hockey della FISG dal 2014, dirigente di Usa Hockey e già insignito di vari riconoscimenti e premi da varie organizzazioni come l’NHL e la IIHF ma soprattutto già inserito nell’ HALL OF FAME dell’hockey ghiaccio degli Stati Uniti per i suoi indiscussi meriti sportivi. Vairo, ex allenatore del Fassa e del Milano Saima, a cavallo degli anni ’90, ha lasciato ricordi indelebili e di grande umanità e sarà sicuramente uno dei protagonisti del 2 maggio che comunque vada sportivamente sarà un successo per la magia che un evento nel genere può suscitare in tutti gli appassionati e non solo. 

Da segnalare che agli allenamenti degli Usa hanno partecipato due giocatori in forza alla squadra dell’Hockey Milano Rossoblu, Andrea Schina e Marcello Borghi. Allenamenti che hanno richiamato all’Agorà più di 1000 persone in due giorni con un inaspettato e caloroso seguito contraccambiato anche dai giocatori nordamericani.

Si ricorda che in occasione della gara contro gli Stati Uniti la Nazionale italiana di Para Ice Hockey sarà omaggiata con un tributo per gli ultimi recenti risultati ai Mondiali in Corea del Sud con il 5° posto finale ed il pass per le prossime Paralimpiadi di Pyeongchang 2018.

 

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Campionato Ebel 2017/18
  Campionato ALPS 2017/18
  Alps Playoffs 2016/17
 
Ultimi articoli
Il Bolzano ... - 21.11.2017
L’HCB Alto Adige Alperia mette a segno un altro colpo sul mercato,
Il Bolzano ... - 21.11.2017
L’HCB Alto Adige sprofonda a Dornbirn. Tra le mura di casa i Bulldogs ...
Il Renon torna al ... - 21.11.2017
Il Renon torna a pensare al campionato. Dopo il vittorioso passaggio ...
L'Asiago stasera ... - 21.11.2017
Il Renon torna a pensare al campionato. Dopo il vittorioso passaggio ...
Newsletter