IHL : stasera si scende in pista

 IHL : stasera si scende in pista
02.02.2018

Seconda fase di Italian Hockey League arrivata al giro di boa con la sesta giornata. La classifica del Master Round è spezzata in tre, con Appiano, Milano e Merano a giocarsi la vetta, Pergine staccato in solitaria, e Caldaro e Fiemme in fondo e ormai fuori dai giochi. Nel Relegation Round i due posti playoff sembrano poter andare ad Ora ed Alleghe, ma attenzione al Como che osserva da vicino. Il Varese spera ancora, il Chiavenna ha un compito improbo mentre il Feltre è già fuori dalla corsa agli due posti playoff matematicamente.

 

Master Round 

La capolista Appiano giocherà l’ennesimo derby d’Oltradige contro il Caldaro, già affrontato e battuto in Coppa Italia. Match sempre sentito e particolare, ma al momento i Pirati sembrano essere in grandissima condizione. La separazione con coach Chizzali e l’arrivo sul pancone di Giovanni Marchetti non hanno sortito effetti negativi, visto l’8 a 2 rifilato al Fiemme in Coppa Italia giovedì, e la squadra ha decisamente ingranato le marce alte, con un roster attrezzato e capace di fare male con ogni linea. Impresa difficile per il Caldaro, sinora capace di una sola vittoria in 5 gare, e reduce da tre stop di fila. I Lucci avranno bisogno di una prova super della difesa per arginare l’assalto dei Pirati, e dovranno anche trovare grande concretezza in attacco contro una retroguardia che concede molto poco. È però un derby, dunque il pronostico è sempre in bilico.

Il Merano ha battuto due colpi fortissimi nell’ultimo giorno di mercato: sono infatti arrivati Christian Willeit e Patrick Sullmann dall’Egna, due giocatori con grande esperienza e che possono fare la differenza in Italian Hockey League. Aggiungendoli al roster dei bianconeri si capisce come la situazione possa diventare esplosiva, visto quello che il Merano ha fatto vedere sinora, sconfiggendo sia Appiano che Milano e portandosi ad un solo punto dalla vetta. La trasferta di Pergine rappresenta anche l’occasione per vendicarsi della sconfitta subita in Coppa Italia, ma non sarà semplice. Le Linci, assieme proprio al Merano, sono l’unica squadre che ha sempre fatto punti in questo Master Round, dimostrando dunque grande caparbietà. Sulla pista di casa la formazione di coach Armani è molto pericolosa, e punterà sul suo collettivo per provare lo sgambetto ai favoriti altoatesini.

Chiude il girone la sfida tra Fiemme e Milano, coi trentini che arrivano al match in difficoltà. Nemmeno una vittoria nel master round e netta sconfitta in semifinale di Coppa Italia. La gara di andata però può insegnare qualcosa ai gialloneri, che tenerono bloccato il punteggio sullo 0 a 0 per oltre due periodi. Questo Fiemme, seppur in crisi di risultati, ha le capacità per battere un colpo e far valere il suo talento, dunque con la spinta del pubblico di casa urge quanto prima una svolta. Ovviamente il Milano non sarà d’accordo, anche perché vista la classifica i Rossoblùu non possono sbagliare. Il 4 a 0 rifilato al Pergine in Coppa Italia ha fatto vedere un Milano cinico e concreto in difesa, con un Tura tornato sui suoi livelli. Servirà una prova di carattere contro un Fiemme molto arrabbiato, altrimenti il rischio è quello di veder sfuggire Appiano e Merano in classifica

 

 

Relegation Round 

Nel relegation round la sfida Alleghe-Como è la più importante. Le Civette, sinora sempre vincenti, stanno guidando la classifica mettendo insieme un gioco finalmente concreto e soddisfacente, e in questo match avranno la possibilità di distanziare di 6 punti i diretti rivali, al momento terzi. Non ci sarà Lorenzi, squalificato, ma la coppia De Val-Veggiato sta girando a mille in casa alleghese, e con 21 gol fatti l’attacco biancorosso è il più prolifico del girone assieme a quello dell’Ora. Match tutto da seguire e soprattutto da non sbagliare, visto che per il Como è praticamente la partita della stagione. I lariani vincendo aggancerebbero gli avversari, riaprendo ogni discorso playoff. Guidati da Matteo Formentini e Tilaro, e col recupero dalle squalifiche di Tesini e Filippo Ambrosoli, i lombardi proveranno a fare il colpaccio.

Spettatore interessato della sfida è l’Ora, che fa a fare visita al Chiavenna e potrebbe approfittare dello scontro tra le due rivali in classifica. I lombardi sono ormai fuori da ogni considerazione playoff ma proveranno a rendere la vita difficile ai rivali, confermando di essere squadra ostica per chiunque. L’Ora, che recupera Negri dalla squalifica (Tscholl rientrerà tra due giornate) non può sbagliare: si punterà sulla miglior difesa del lotto (assieme a quella dell’Alleghe) e sulle parate del solito Giovannelli, e con Simonazzi-Calovi-Zerbetto già a quota 3 gol realizzati in questa seconda fase.

Chiude la giornata il match tra il Feltre ed il Varese. I bellunesi hanno poco da chiedere alla stagione se non di prendersi qualche gioia in singola partita, mentre i lombardi sono distanti 5 punti dai playoff. Chiaramente non è ammesso il minimo errore, perché ogni punto perso potrebbe essere fatale sulla loro stagione. Prova d’appello dunque per i bosini, che non possono fallire nella caccia ai tre punti

 

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Ebel Platzierungsrunde 2017/18
  Ebel Qualification Round 2017/18
  Campionato Ebel 2017/18
 
Ultimi articoli
Coppa Italia : ecco ... - 18.12.2018
Tra sabato e domenica è iniziato il cammino delle formazioni ...
Riku-Petteri ... - 28.02.2018
Grande sfida per l’allenatore del Renon Riku-Petteri Lehtonen. Il
Interrota la ... - 05.02.2018
Si è chiuso il fine settimana della Alps Hockey League con la sfida ...
Seconda sconfitta ... - 05.02.2018
Seconda, amara sconfitta per l’HCB Alto Adige Alperia nel ...
Newsletter