IHL : Merano e MIlano vincono , bene l'alleghe

 IHL : Merano e MIlano vincono , bene l'alleghe
08.01.2018

Inizia con tante partite combattute la seconda fase della stagione dell’Italian Hockey League. Nel Master Round il Milano deve lottare due periodi per poi avere la meglio sul Fiemme, mentre l’Appiano rischia la clamorosa rimonta dal Caldaro ma si salva nel finale. Il Merano recupera il Pergine ma vince solo all’overtime e perde punti in classifica, mentre nel relegation round parte bene l’Ora che supera senza problemi il Chiavenna. Colpo dell’Alleghe che passa sulla pista di Como, mentre il Varese si ritrova dopo 40 minuti difficili e supera il Feltre.

 

All’Agorà il Milano ha praticamente sempre il pallino del gioco ma non crea occasioni nitidissime, mentre il Fiemme nei primi 40 minuti si fa vedere poche volte dalle parti di Tura ma quando lo fa è estremamente pericoloso, guidato da Locatin e nonostante tante assenze di livello. Il match si sblocca nel terzo periodo, quando a furia di insistere il Milano trova il primo varco vincente. Apre il primo gol tra i professionisti di Pirelli, che al 42.07 segna su un rebound dopo il tiro di Schina, quindi 5 minuti dopo Perna penetra dalla sinistra e fa secco Gasperini sul primo palo. Già al 47.56 arriva il tris col missile al volo di Petrov, gol che chiude il match e spegne gli ardori fiemmesi. Nel finale c’è gloria anche per Piccinelli e Vanetti, che arrotondano sino al 5 a 0 finale.

 

Molto combattuto il derby tra Caldaro ed Appiano. Primo periodo in cui sono i Lucci a provarci di più ma i Pirati passano con Peruzzo al 3.12, il pareggio arriva al 7.51 grazie a Gamper. La frazione centrale è quella decisiva, grazie al micidiale parziale di 3 a 0 che l’Appiano piazza in apertura e chiusura di drittel: Peruzzo e Ebner nei primi 3 minuti, e Scelfo al 39.42 trovano i gol del momentaneo 4 a 1. Momentaneo perché il Caldaro non molla e nella prima metà di terzo tempo riapre i giochi grazie a Felderer e Bregenzer, che segnano fino a portare i Lucci sul 3 a 4. A nulla però serve la pressione finale e il giocare in 6 contro 4 tra portiere tolto e penalità, visto che al 59.33 Peruzzo firma la sua tripletta insaccando la gabbia vuota per il 5 a 3.

 

Gran partita tra Merano e Pergine, con le Linci che nonostante le assenze partono meglio e trovano il doppio vantaggio nel primo tempo con Cristellon e Mondon Marin, col Merano che si rende pericoloso ma senza sfondare. Il gol delle aquile arriva in 5 contro 3 al 21.31 grazie a Gruber, ma tre minuti dopo Andrea Strazzabosco fa 3 a 1 in superiorità singola. Da qui è uno show di Stevan, col portiere delle linci che salva tantissime occasioni di un Merano che spinge senza sosta. Ancora Gruber al 41.40 accorcia le distanze, quindi è Faggioni a metà terzo periodo a trovare il pari, che non cambia sino alla sirena nonostante la pressione meranese. L’overtime dura 2 minuti e 51 secondi, con Pircher che pesca Lo Presti capace di superare Stevan per la quarta volta e insaccare il 4 a 3 finale. Merano che perde un punto dalle rivali, Pergine che esce rinforzato nello spirito da un’ottima prova difensiva.

 

Nel Relegation Round l’Ora è la grande favorita per accaparrarsi uno dei due posti per i playoff, e nel match col Chiavenna cerca di dettare subito la sua legge ma non passa nel primo periodo. Due superiorità della frazione centrale sono però sfruttate da Tscholl e Simonazzi, ed è 2 a 0 per i Frogs alla seconda pausa, mentre nel terzo periodo i padroni di casa chiudono il match senza problemi, trovando in 7 minuti i gol di Zerbetto e la doppietta di Calovi. Al 54.13 unica gioia di serata per i chiavennaschi, che con Molinetti riescono a trovare il definitivo 5 a 1 che toglie lo shutout a Casaril.

 

Il colpaccio di giornata lo mette a segno l’Alleghe, che coglie un importante successo a Como e rimescola la classifica. Primo periodo equilibrato e sbloccato dal gol di Filippo Ambrosoli per l’1 a 0 dei lariani, ma nel secondo le civette mettono letteralmente le ali e piazzano un parziale devastante. Dopo 9 secondi Cadorin trova il pareggio, quindi Martini in power play il sorpasso. Guaita batte l’ultimo colpo per il Como siglando il 2 a 2 al 22.39, ma col passare dei minuti l’Alleghe spicca il volo. Prima Veggiato si invola in inferiorità e fa secco Tesini, quindi Luciani e De Val tra il 31.55 e 32.13 firmano il 5 a 2 che costringe Malkov al cambio con l’ingresso di Menguzzato. La solfa rimane però la stessa e gli agordini trovano anche il 6 a 2 con Edgar De Toni. Terzo periodo praticamente buono solo per le statistiche, e a referto ci vanno i gol di Filippo Ambrosoli e De Val, che chiudono i conti sul 3 a 7 finale. Successo che permette ai biancorossi il sorpasso proprio sul Como.

 

Al PalAlbani di Varese sono gli ospiti del Feltre a partire al meglio, e Giacinto e Lorenzo dell’Agnol firmano il 2 a 0 già al 7.43. La difesa veneta si disimpegna bene davanti a Burzacca, e nonostante diverse superiorità numeriche l’attacco del Varese viene silenziato per tutti i primi 40 minuti. Il terzo periodo però vede la rinascita dei lombardi, che riaprono il match con Odoni al 41.19. Il pareggio lo trova Di Vincenzo al 49.38, e nel finale di pura sofferenza la muraglia del Feltre crolla: prima Sorrenti e poi Fabio Rigoni vanno in gol, ribaltando l’inerzia del match e chiudendo il 4 a 2 per il Varese.

 

Come sempre durante le feste l’hockey non si ferma, e tra sabato 6 gennaio e domenica 7 l’Italian Hockey League torna in pista con la seconda giornata di master e relegation round. Il big match è senza ombra di dubbio quello tra Appiano e Merano: nessuna delle due può sbagliare, in palio ci sono tre punti pesantissimi che o accorcerebbero il divario tra le due, o porterebbero l’Appiano a +7 in classifica segnando forse un passo decisivo. Interessante anche Caldaro-Fiemme per vedere chi si rialzerà dopo la sconfitta, mentre il Pergine vuole strappare punti anche al Milano capolista. Secondo impegno consecutivo contro una lombarda per l’Alleghe, che dopo Como sfida Varese, mentre l’Ora ospita il fanalino di coda Feltre. Chiude i giochi il derby lombardo tra Chiavenna e Como

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Campionato Ebel 2017/18
  Campionato ALPS 2017/18
  Alps Playoffs 2016/17
 
Ultimi articoli
Coppa Italia : ecco ... - 18.12.2018
Tra sabato e domenica è iniziato il cammino delle formazioni ...
Il Renon torna in ... - 16.01.2018
Dopo aver disputato la finale della Continental Cup a Minsk, i Rittner
Cortina torna alla ... - 15.01.2018
I Campioni in carica dei Rittner Buam, che sono impegnati in questo
IHL:MIlano sempre ... - 15.01.2018
Nel Master Round dell’Italian Hockey League il Milano prova la fuga,
Newsletter