IHL: Caldaro pareggia la serie le altre si portano sul 2 a 0

 IHL: Caldaro pareggia la serie le altre si portano sul 2 a 0
09.03.2018

È andata in scena gara-2 dei quarti di finale di Italian Hockey League e non sono mancate le emozioni su tutte le piste. Il Merano ha superato nettamente l’Alleghe e si guadagna il match point per le semifinali, così come l’Appiano e il Pergine, vincente dopo una battaglia infinita col Fiemme. Colpo del Caldaro che batte 3 a 1 il Milano e pareggia la serie, allungandola sino almeno a gara-4.

Il Merano in trasferta ad Alleghe macina gioco e avversari senza nessun problema. Apre Sullmann già all’1.56 dopo l’ottimo assist di Pircher, quindi arriva il bis di Ansoldi dopo un power play giocato ottimamente. Tante penalità nel secondo periodo e gioco spesso interrotto, ma gli ospiti trovano comunque il modo di fare tris con la controfuga di Gruber al 26.42 e con la sassata di Ansoldi un paio di minuti dopo arriva il poker. Nel terzo periodo altre 4 reti dei bianconeri, con LoPresti, Moren, Willeit e ancora Sullmann. 8 a 0 e venerdì ultima gara della serie, a meno di miracoli. Ancora una volta si è visto come questo Merano sia enormemente superiore all’Alleghe, che avrà bisogno di una gara leggendaria per vincere in Alto Adige.

Secondo capitolo del derby tra Ora ed Appiano, e match che si apre con tantissime penalità. Non è un caso che le due marcature del primo periodo arrivino in 5 contro 3, con Eisenstecken da una parte e Zelger dall’altra a far segnare l’1 a 1 dopo 20 minuti di gioco. Il secondo periodo si apre con la rete di Scelfo al 21.14, quindi l’Appiano spinge di brutto ma senza sfondare il muro eretto da Giovannelli. Nel terzo periodo sono le penalità a costare la partita ai Frogs, visto che i pirati riescono a marcare tre volte tutte in superiorità numerica: Waldner al 42.35, Ceresa al 46.41 e il giovane Rabanser al 54.28 chiudono la pratica sul 5 a 1 che vale il 2 a 0 nella serie per i gialloblù.

Come previsto è gran battaglia tra Caldaro e Milano, coi lombardi che hanno affrontato gara-2 con 5 difensori e sempre senza coach Da Rin che sabato 10 marzo inizierà le Paralimpiadi con la Nazionale Azzurra. Primo periodo ricco di penalità contro il Milano non sfruttate da un Caldaro sì costante ma molto pasticcione davanti alla gabbia di Tura. Nella frazione centrale ancora tanti fischi da parte degli arbitri con prima due power play sprecati dal Milano e poi addirittura tre in fila dai lucci. Al 36.42 possibile svolta del match col missile dalla blu di Radin che supera Andergassen, ma già 45 secondi dopo arriva il pari col tiro sempre dalla distanza di Waldthaler. Tutto rimandato al terzo periodo, dove i lombardi sprecano una ghiottissima opportunità in 5 contro 3 nei primi minuti, quindi a decidere è il gol di Manuel Gamper al 51.27. I lucci nonostante il vantaggio mantengono il controllo del gioco e a 15 secondi dalla fine con Stricker (a porta vuota) trovano il 3 a 1 che manda le squadre almeno a gara-4.

Secondo combattutissimo derby trentino tra Fiemme e Pergine, e linci già in vantaggio all’1.43 con la controfuga vincente chiusa da Meneghini. Partita molto tirata con due super occasioni per Gilmozzi da una parte e Mondon Marin dall’altra prima della pausa, alla quale si arriva sull’1 a 0 anche per l’incapacità del Fiemme di marcare in 5 contro 3. Chelodi e ancora Gilmozzi sfiorano il pari in apertura di secondo tempo, ma sono ancora gli ospiti a colpire col tiro ravvicinato di Rigoni al 24.31. Sotto 2 a 0 il Fiemme carica a testa bassa ma si scontra con un ottimo Commisso, che tiene avanti i suoi alla seconda sirena. La penalità partita ad Andrea Meneghini nel terzo drittel costano il pareggio al Pergine: al 41.23 Vinatzer accorcia in power play, quindi in doppia superiorità pareggia Nicolao al 43.19. Tanti falli in pista e Pergine fermato dalle buone parate di Gasperini, graziato anche da Presti che a metà frazione sbaglia un tiro di rigore e match che va all’overtime. Nemmeno nel prolungamento si sblocca la contesa e servono così i penalty: per il Fiemme segna il solo Vinatzer, mentre per le linci Rigoni e Valorz trovano i rigori che regalano vittoria e match point per la semifinale.

Adesso è tempo già di pensare a gara-3, che andrà in scena sulle piste di Merano, Appiano, Milano e Pergine venerdì 9 marzo alle 20.30

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Campionato NHL 2018/2019
  Campionato IHL 2018/19
  Campionato ALPS 2018/19
 
Ultimi articoli
Punto NHL – ... - 12.12.2018
Di Diego Maestrelli ( articolo preso dal sito Lo Sport 24
IHL: Caldaro al ... - 10.12.2018
Con la disputa della quindicesima giornata di Italian Hockey
Al Gherdeina arriva ... - 08.12.2018
Linus Lundström si è rotto il legamento crociato anteriore nella ...
Il Renon tranquillo ... - 08.12.2018
Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i campioni d’Italia del ...
Newsletter