Altra vittoria importante del Bolzano

 Altra vittoria importante del Bolzano
05.01.2018

L’HCB Alto Adige Alperia centra la seconda vittoria consecutiva, piegando per 4 a 2 i Dornbirn Bulldogs davanti ai 3.000 del Palaonda e conquistando altri tre punti importantissimi: i Foxes infatti scavalcano anche il Villach (domenica è prevista proprio la sfida alla Stadthalle), piazzandosi così al decimo posto, a -7 dalla Top Six. Prestazione convincente dei biancorossi, in vantaggio per 4 a 0 prima di subire le due reti austriache nel terzo drittel. Grande prova degli special team: penalty killing imbattuto, con il goal di Halmo a condirne l’efficacia, e powerplay a segno per due volte.

La cronaca. Coach Kai Suikkanen recupera dopo diverse settimane Chris Carlisle, fuori invece Austin Smith, Mat Clark e Markus Gander, che ha subito la frattura della mandibola. Il primo tempo è un dominio biancorosso. Il Dornbirn si rende pericoloso solo in apertura, con un tiro dallo slot di Fraser su un errore in costruzione dei padroni di casa, poi subito dopo Miceli colpisce in pieno il palo, sul rebound concesso da Rinne al termine di una grande azione di Angelidis. Ancora Bolzano pericoloso, questa volta con Oleksuk, che davanti alla porta spara clamorosamente fuori. Foxes che centrano il vantaggio nel momento più inaspettato, in situazione di inferiorità numerica: è il minuto 09:31 quando Pance perde un disco sanguinoso nel terzo d’attacco, Gartner lancia Mike Halmo che a tu per tu con Rinne non sbaglia. L’1 a 0 dà ancora più energia ai biancorossi, che sfiorano anche il raddoppio prima con lo stesso Halmo, che colpisce in pieno l’incrocio dei pali con un gran polsino, poi con una conclusione dalla distanza di Gartner deviata da Frank: bravo in questo caso Rinne a fermare il puck sulla linea di porta. Risultato sull’1 a 0 alla prima sirena.

In apertura di periodo centrale il Dornbirn sfiora il pareggio, ma Reid colpisce soltanto il palo con un tiro al volo dalla media distanza. La musica in realtà non cambia, perché sono sempre i biancorossi a fare la partita. Con Connelly in panca puniti, i Foxes centrano il raddoppio in powerplay: gran disco di Angelidis per l’inserimento di Chris DeSousa, che firma il 2 a 0. Poco dopo Caruso piazza una carica alla testa a Frank e finisce nel pancone dei cattivi per quattro minuti: il Bolzano prende d’assedio il proprio terzo d’attacco, Miceli colpisce in pieno il palo a porta sguarnita e poi, al 32:54, riesce a trovare lo spazio giusto per accentrarsi e scaricare in porta il 3 a 0 con il quale si chiude la seconda frazione.

Il Dornbirn prova a reagire nel terzo drittel, ma McMonagle è sfortunato e colpisce il palo con una bordata dalla lunga distanza. I Foxes ne approfittano e mettono l’ipoteca sulla vittoria: al 46:30 Sointu mette un disco al centro per DeSousa, che lascia partire una conclusione che si ferma alle spalle di Rinne. Doppietta per il numero 28 canadese. Passano appena 21 secondi e i Bulldogs riescono ad accorciare, grazie ad Arniel che arriva per primo su un disco vagante e conclude a rete battendo Tuokkola. Non cambia la sostanza, perché il Bolzano mantiene il controllo del gioco e colpisce una traversa con Halmo, per poi chiudere il match in superiorità numerica: con l’uomo in meno, però, il Dornbirn approfitta di un errore di Tuokkola e accorcia ancora le distanze con Häußle. E’ la rete che serve soltanto a rendere meno amara la pillola per gli austriaci: alla sirena finale i Foxes festeggiano il 4 a 2 e tre punti importantissimi.

Egger e compagni torneranno sul ghiaccio domenica 7 gennaio, alle ore 17:30, per il match contro il Villach, un altro scontro diretto fondamentale in ottica classifica

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Campionato NHL 2018/2019
  Campionato IHL 2018/19
  Campionato ALPS 2018/19
 
Ultimi articoli
Punto NHL – ... - 12.12.2018
Di Diego Maestrelli ( articolo preso dal sito Lo Sport 24
IHL: Caldaro al ... - 10.12.2018
Con la disputa della quindicesima giornata di Italian Hockey
Al Gherdeina arriva ... - 08.12.2018
Linus Lundström si è rotto il legamento crociato anteriore nella ...
Il Renon tranquillo ... - 08.12.2018
Vittoria doveva essere e vittoria è stata per i campioni d’Italia del ...
Newsletter