ALPS: Il Fassa torna alla vittoria , bene le altre italiane

 ALPS: Il Fassa torna alla vittoria , bene le altre italiane
12.10.2017
Nella serata di mercoledì si sono giocate 5 partite del nono turno di stagione regolare. Nell’unica vittoria casalinga, il Renon supera lo Zell am See e ritorna in testa alla classifica. Il Vipiteno supera di misura il Gherdeina mentre il Fassa vince la prima partita in trasferta a Klagenfurt. Il Cortina prevale a Kitzbuhel ma solo al supplementare. Il Val Pusteria deve cedere ai rigori in casa contro il Lubiana.
I Rittner Buam, dopo nove turni, riprendo il comando della classifica. Dopo la vittoria casalinga per 4:1 contro gli austriaci dell’EK Zeller Eisbären, i Rittner Buam sorpassano nuovamente Jesenice che era a riposo questa sera. Nelle altre quattro sfide si sono avute quattro vittorie esterne. Seguirà il game report degli incontri.


C Klagenfurt II – HC Fassa Falcons 0:6
I Fassa Falcons raccolgono una chiara vittoria contro l’EC Klagenfurt  II e mantengono il contatto con le posizioni di centro classifica. Il Fassa ha avuto pieno controllo sulla manovra fin dall’inizio dell’incontro, chiudendo la prima frazione di gioco sul 2-0. I padroni di casa del KAC hanno cercato di reagire costruendo un paio di occasioni nei minuti iniziali del secondo e del terzo periodo. I Falcons hanno approfittato in maniera decisiva delle fasi di superiorità. Bustreo ha segnato due volte portando i trentini sul vantaggio di quattro gol. Heikkinen e Zanet hanno poi arrotondato il punteggio sul 6-0 andando a segno nei minuti finali della terza frazione di gioco, sempre in situazione di power play, questa sera infallibile per la squadra ladina (quattro reti su sei con l’uomo in più). Prima vittoria esterna per i Falcons mentre i carinziani rimangono in fondo alla classifica sempre senza punti.

EC ‘Die Adler’ Stadtwerke Kitzbühel – S.G. Cortina Hafro 1: 2 OT
Il Cortina è costretto agli straordinari per riuscire a vincere contro il Kitzbühel al supplementare. L’EC Kitzbühel ha avuto un inizio migliore rispetto ai cortinesi, per gioco ed occasioni vere e proprie create. Entrambe le squadre non hanno comunque trovato la via della rete nel primo periodo. All’inizio del secondo periodo è stato Neil Menning che ha sbloccato il risultato portando in vantaggio gli ospiti in powerplay. Il gioco è rimasto equilibrato anche grazie alle poche penalità. Il Kitzbühel ha premuto sull’acceleratore per cercare di trovare la rete della parità, ma non è riuscito a segnare. Gli austriaci riescono nel loro intento al 50′ quando il Kitzbühel pareggia con Peter Lenes grazie all’assistenza di assistenza di Edgar Protcenko. Le squadre non hanno preso troppi rischi negli ultimi dieci minuti della terza frazione di gioco. Tutto si risolve al supplementare, quando è stato ancora Manning ad andare a segno e con il suo secondo gol serata. In questo il Cortina ha conquistato due punti che permettono alla formazione veneta di rimanere in settima posizione.

Rittner Buam – EK Zeller Eisbären 4:1 (2:1; 1:0; 1:0)
Il Renon supera l’EK Zeller Eisbären e torna al comando della classifica. Il giovane difensore Stefan Mair esordisce per i Rittner Buam e gioca in prima linea. Nei primi minuti la pressione dei padroni di casa è molto forte. Victor Ahlström sfrutta il primo powerplay della serata per portare in vantaggio la sua squadra. Poi Alex Frei realizza il 2:0 per l’ottavo goal in nove partita. Poi c’è la reazione degli Orsi Polari che dimezzano lo svantaggio con il capitano Franz Wilfan. Ma nel secondo tempo il Renon riprende il comando del gioco e segna subito con Roland Hofer. La gara ormai è pieno controllo da parte dei Rittner Buam. Nel terzo tempo arriva la quarta rete con Oscar Ahlström. I padroni di casa vincono 4:1 e si dimostrano imbattibili in casa con quattro vittorie in quattro partite.

HC Val Pusteria Lupi – HK SZ Olimpia Lubiana 2:3 SO (1:0; 0:2; 1:0; 0:0; 0:1)
Il Val Pusteria si presenta per la seconda volta consecutiva in casa e sfida una delle prime squadre in classifica senza la possibilità di disporre di Gianluca March, Max Oberrauch e Thomas Erlacher. L’inizio della partita è sicuramente a favore dei Lupi che mettono molta pressione alla difesa slovena. Il primo goal della partita è del Val Pusteria che segna con un bel tiro di Maximilan Lancsar sotto la traversa dopo appena un minuto di gioco. Dopo 15 minuti c’è la penalità partita per Danny Elliscasis. Gli ultimi 4 minuti di gioco sono in favore della squadra slovena che gioca in powerplay ma il risultato non cambia. Nel secondo tempo, invece, il Lubiana controlla il buon gioco dei padroni di casa e poi colpisce due volte. A metà gara c’è il pareggio di Crt Snoj e poi dopo sei minuti c’è il vantaggio di Andrej Hebar. Nel terzo tempo i Lupi non si arrendono e pareggiano a tre minuti dalla fine con Sean Ringrose. Dopo un overtime senza reti c’è la vittoria ai rigori del Lubiana con il punto decisivo di Miha Zajc. Il Lubiana ora è in terza posizione con gli stessi punti dello Jesenice.

HC Gherdeina valgardena.it – SSI Vipiteno Broncos Weihenstephan 1:2 (0:1; 1:0; 0:1)
L’unica sfida tra squadre italiane non delude le aspettative. Il Vipiteno sembra far valere la sua forza di classifica. Dopo cinque minuti c’è la rete di Ivan De Luca per i Broncos ma in realtà è un grosso regalo da parte dei padroni di casa. Potrebbe sembrare l’inizio di una facile partita per gli ospiti. Invece le “Furie” ci mettono energia e giocano alla pari contro gli avversari. Il Gherdeina trova il pareggio nel secondo tempo con un tiro al volo con Andreas Vinatzer alla fine del secondo tempo. La gara è molto combattuta ed equilibrata per una buona partita del Gherdeina rigenerato dopo l’arrivo dell’allenatore Pat Lefebvre. I Broncos riescono a spezzare l’incantesimo a cinque minuti dalla fine con Daniel Erlacher che regala la vittoria per 2:1 agli ospiti che tornano alla vittoria e raggiungono la quinta posizione.

 


Vai alla lista
 

 
 
 
Gli Special
  Campionato Ebel 2017/18
  Campionato ALPS 2017/18
  Alps Playoffs 2016/17
 
Ultimi articoli
ALPS: Corsa al ... - 17.10.2017
Sempre molto combattuta la classifica della Alps Hockey League. Sette
IH: Salgono i ... - 17.10.2017
Con le prime due in classifica, Milano ed Ora, che rinviano il loro ...
Il Renon cerca la ... - 17.10.2017
Dopo aver conquistato sabato sera a Milano la terza Supercoppa ...
Trasferta temibile ... - 17.10.2017
Turno infrasettimanale molto impegnativo per l’Asiago che, contro i
Newsletter